I beni tutelati

I beni tutelati

I beni tutelati dall’ecomuseo si dividono in tre categorie: beni paesaggistici, beni culturali materiali, beni culturali immateriali.

Beni paesaggistici

“Per paesaggio si intendono parti di territorio i cui caratteri distintivi derivano dalla natura, dalla storia umana o dalle reciproche interrelazioni” (Codice dei beni culturali e del paesaggio). I beni paesaggistici sono luoghi, edifici, resti, parchi archeologici o naturalistici che caratterizzano in maniera unica il nostro territorio.

Qui si trova l’elenco dei beni paesaggistici che l’Ecomuseo Alta via dell’Oglio si propone di tutelare.

Beni culturali materiali

La vita dell’uomo nei territori dei cinque comuni dell’Ecomuseo ha lasciato moltissime testimonianze materiali, che il nostro ente cerca di proteggere e valorizzare. Si tratta di oggetti di uso comune, reperti storici rinvenuti durante campagne di ricerca, del ricchissimo patrimonio di documenti contenuto negli archivi dei comuni e delle parrocchie. Queste tracce, poco studiate, permettono di seguire, fin dall’età antica, il percorso che ha portato fino a noi.

Qui si trova l’elenco dei beni culturali che l’Ecomuseo Alta via dell’Oglio si propone di tutelare.

Beni culturali immateriali

La cultura non è fatta solo di cose: anzi, gli oggetti sono solo alcuni dei modi in cui una cultura si manifesta.
La vita quotidiana, le festività, le ricorrenze, i modi di costruire le case, di lavorare la terra, di cucinare il cibo, di interpretare gli avvenimenti del mondo, perfino le leggende e le fiabe, sono ciò che rende unica ogni cultura.
L’Ecomuseo si propone non solo di studiare e conservare le manifestazioni della tradizione popolare, ma anche di fare in modo che siano percepite come qualcosa di vivo e non come degli interessanti, ma sterili, avvenimenti folkloristici.

Qui si trova l’elenco dei beni culturali immateriali che l’Ecomuseo Alta via dell’Oglio si propone di tutelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.